news banner

Iron Maiden: un nuovo videogame

iron maiden the legacy of the beastIl Gioco di Ruolo per mobile dedicato agli Iron Maiden è ora disponibile per i dispositivi iOS e Android. Iron Maiden: Legacy of the Beast è un free-to-play disponibile che consentirà di impersonare Eddie, la celebre mascotte del gruppo.

Il gioco è ambientato in un universo  spettacolare, formato da una serie di mondi in continua espansione, ispirati allo stile e alla musica degli Iron Maiden. I giocatori potranno intraprendere una serie di missioni epiche per recuperare i frammenti dell’anima di Eddie, affrontando alcuni avversari davvero impegnativi, tra cui The Beast, The Wicker Man, Horus e The Axis General, accompagnati dall’avvincente colonna sonora degli Iron Maiden.
 
"Abbiamo sempre voluto realizzare un gioco mobile di qualità ispirato ai Maiden, e pensiamo che questa combinazione tra Eddie e la nostra musica sia perfetta, oltre che un ottimo modo per farla conoscere a un nuovo pubblico. Quando si è presentata la possibilità di sviluppare un gioco mobile non ce la siamo fatta sfuggire. Abbiamo visitato lo studio di Roadhouse durante il nostro tour a Vancouver lo scorso aprile e siamo rimasti molto colpiti dalla creatività, l’entusiasmo e la passione del team di sviluppo. A livello grafico, lo scenario e i personaggi ci rendono davvero orgogliosi, mentre la musica riesce a combinare tutto quanto alla perfezione.”
Steve Harris

In questo gioco, i giocatori dovranno decidere il destino di Eddie in una vasta gamma di mondi, viaggiando nel tempo attraverso una serie di ambientazioni 3D davvero accattivanti. Eddie compare in molte forme - ognuna delle quali rappresenta una parte della lunga storia degli Iron Maiden ed è dotata di particolari poteri e abilità speciali. I fan potranno anche ascoltare alcune rare e inedite registrazioni dal vivo dei classici degli Iron Maiden, adattate per il gioco sotto la stretta supervisione del loro bassista e membro fondatore, Steve Harris.
 
Per maggiori informazioni: www.ironmaidenlegacy.com

La band sarà  in Italia il 22 luglio a Milano (Mediolanum Forum) il 24 luglio a Roma (rock in Roma) e il 26 luglio a Trieste (Piazza Unità d’Italia)

 
Il metal fighetto

metallica per brioni

Brioni, marchio fondato in Italia nel 1945 ma di proprietà della holding francese Kering, ha lanciato una provocatoria campagna pubblicitaria vestendo le più famose delle rockstar: dopo Ringo Starr e i Kiss per John Varvatos, Courtney Love a Marilyn Manson che posano per Marc Jacobs, è il turno dei Metallica. Che il popolo metallaro storca pure il naso, ma ammetta quanto sono fighi guardando la pagina Instagram della società. Oh, so social!

 

 

 
Lynyrd Skynyrd: un film sull'incidente

artimus-pyle-Lynyrd-SkynyrdArtimus Pyle fu batterista dei Lynyrd Skynyrd dal 1974 al 1977, quando un incidente aereo sembrò segnare la fine della band. Riprese a suonare con loro quando si riunirono nel 1987 per un tour celebrativo dopo il quale decisero di continuare, nonostante la denuncia sollevata da Judy Van Zant Jenness e Teresa Gaines Rapp, vedove di Ronnie e Steve Gaines, che impugnavano una decisione presa dopo l'incidente: il nome del gruppo non doveva essere usato per scopi di lucro. Le due ottennero circa un terzo (!) dei proventi generati dalla reunion. A causa di questa battaglia legale, nel 1991 Artimus lasciò la band.

Mr. Pyle oggi sta lavorando a un film con il regista Jared Cohn (Cleopatra Films): la pellicola è incentrata proprio su quell'incidente aereo del 20 ottobre 1977, quando il Convair CV-240 sul quale volavano i Lynyrd Skynyrd finì il carburante durante il tragitto tra la Carolina del Sud e la Louisiana e si schiantò a Gillsburg, Mississippi. In venti sopravvissero all'incidente che vide però la morte del cantante Ronnie, del chitarrista Steve, di sua sorella Cassie, del road manager Dean Kilpatrick e dei due piloti.

"Voglio che il film ritragga i miei amici e compagni come erano in realtà: persone vere e divertenti che amavano la musica e il successo che ci permetteva di viaggiare per il mondo. Sarà un film che farà sgorgare lacrime e risate".

 

 
Una Decade con... Dio

A Decade of DioA Decade Of Dio: 1983-1993 è un cofanetto che contiene le versioni rimasterizzate dei primi sei dischi in studio della carriera solista di Ronnie James Dio.

La versione CD sarà a disposizione dal 22 di luglio alla modica cifra di 30 dollari, mentre quella in vinile uscirà il 4 di ottobre, costerà 100 dollari e conterrà un singolo 7" come bonus: sul lato A c'è la versione di Evil Eyes del 1983, originariamente uscita come lato B del singolo di Holy Diver (il brano è differente da quello inciso nell'album The Last In Line); sul lato B c'è Time To Burn, l'unico pezzo in studio uscito sul live Intermission del 1986.

 

 

A Decade of Dio: 1986-1993 contiene:

Holy Diver (1983)
The Last In Line (1984)
Sacred Heart (1985)
Dream Evil (1987)
Lock Up The Wolves (1990)
Strange Highways (1993)

 
Le L7 tornano in Italia

L7 a MilanoLa HUB Music Factory è orgogliosa di annunciare il ritorno in Italia di una delle migliori band femminili degli anni '90: le L7, paladine del grunge e simbolo assoluto del movimento Riot Grrrl, tornano con la formazione originale composta da Donita Sparks, chitarra e voce, Suzi Gardner, chitarra e voce, Dee Plakas, batteria e Jennifer Finch, basso.

Sei album in studio, un live, dal 1987 a oggi le L7 hanno fatto il giro del mondo suonando in piccoli club, palazzetti, e grandi festival, prestandosi spesso a sostegno di Greenpeace, Act Up L.A., and Rock For Choice. Hanno anche interpretato il film di John Waters del 1994 Serial Mom e partecipato al rockumentario The Beauty Process diretto Krist Novoselic dei Nirvana.

Le L7 suoneranno l'unica data italiana domenica 4 settembre 2016 ai Magazzini Generali di Milano.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 6